Buone notizie formato supposta

Suppost-it

La prima casa per Marte è quasi pronta

Scritto da in Spazio

Si chiama Beam e sta per Bigelow Expandable Activity Module. Non sarà un nome che ispira simpatia, ma un  certo effetto lo fa quando si scopre che così è stato battezzato il primo modulo abitativo che la Nasa sta pensando di installare su Marte. Da qualche tempo, infatti, l’agenzia spaziale americana sta facendo degli esperimenti sulla Stazione spaziale internazionale (Iss) per testare la solidità dell’abitazione gonfiabile che potrebbe essere il… Leggi tutto »

Zeus, il pianeta del ragazzino

Scritto da in Spazio

15 anni, la testa tra le nuvole e una gran voglia di guardare in alto: così, col naso all’insù, il giovanissimo inglese Tom Wagg ha fatto una scoperta davvero spaziale: il WASP-142b. Il nome è piuttosto tecnico, anche perché il piccolo astronomo non ha mai preso l’impresa come un gioco da ragazzi. Fin dall’infanzia, infatti, Tom faceva esperimenti in casa sui corpi celesti, mentre a… Leggi tutto »

“Un orto spaziale non è roba dell’altro mondo”

Scritto da in Spazio

Sono finiti da tempo gli anni delle mitiche spedizioni lunari, ma solo l’altro ieri l’Europa ha riscoperto il suo “spazio” tra l’americana Nasa e la russa Rka. Il merito è della missione Rosetta organizzata dall’Agenzia Spaziale del vecchio continente (Esa) che ha appena fatto approdare su una cometa la sonda Philae. Eppure si sapeva già da parecchio che l’Esa lavora sempre a progetti da fantascienza…. Leggi tutto »