Buone notizie formato supposta

Suppost-it

Le strisce a fumetti che parlano dei rifugiati

Scritto da in Sociale

Quando un disegnatore conosce dei richiedenti asilo nasce un fumetto sociale. È quanto successo a Simone Pieralli che – dopo aver visitato il centro Paci per i rifugiati di Firenze e aver ascoltato i 130 ospiti e gli operatori – ha preso in mano la matita e realizzato delle strisce che riassumono le storie che ha ascoltato. In “Paci. A true story” i personaggi sono “trasfigurati”… Leggi tutto »

Inghilterra, una famiglia «allargata» con i rifugiati

Scritto da in Sociale

Ben e Sophie, due inglesi con una bambina, hanno aperto la loro famiglia accogliendo rifugiati in arrivo da mezzo mondo. Sfruttando la propria casa – una cascina settecentesca circondata da un vasto terreno occupato da cavalli, maiali e galline oltre che da un orto – cinque anni fa hanno scelto di collaborare con le organizzazioni non governative per l’accoglienza dei richiedenti asilo. «La nostra filosofia… Leggi tutto »

Rapper contro la paura

Scritto da in Internazionale

Diciannove anni, cappellino all’indietro e il volto da ribelle. Tammam, giovane siriano e aspirante rapper, nel febbraio 2016 si trasferisce dalla sua città natale a Hama, nell’area non governativa. «Era una zona sconosciuta, non sapevi chi la controllava… Non si faceva altro che chiedere pietà alle persone, a Dio, a tutti» racconta al giornalista David Alexander. Poi Tammam con la sua famiglia riesce ad arrivare in Grecia attraverso un viaggio… Leggi tutto »

Rio 2016: i sostenitori della «nazionale» dei rifugiati

Scritto da in Internazionale

Mancano poche ore a che il sipario delle prime olimpiadi sudamericane si alzi. Prima ancora che le competizioni inizia, è già scritto che i Giochi Olimpici di Rio 2016 passeranno alla storia per aver permesso a una squadra di atleti rifugiati di gareggiare sotto la bandiera del comitato olimpico. Gli atleti senza squadra nazionale sono 10 e di loro, provenienti da Siria, Sud Sudan, Etiopia… Leggi tutto »

Libano: Angelina Jolie visita i profughi

Scritto da in Internazionale

Per commemorare i cinque tragici anni trascorsi dall’inizio della guerra civile in Siria, anche l’attrice Angelina Jolie – notoriamente impegnata nella salvaguardia dei diritti umani – ha fatto visita nei giorni scorsi ai rifugiati in Libano. Nelle vesti di inviato speciale dell’alto commissariato delle nazioni unite per i rifugiati (UNHCR), ha incontrato famiglie siriane alloggiate nella Valle di Bekaa, ad est del Paese. Accolta all’aeroporto… Leggi tutto »

La scuola che aiuta i siriani, una sedia alla volta

Scritto da in Infanzia, Internazionale

Lei ci mette la classe, loro le sedie. È un progetto non programmato, lanciato quasi per caso da Maha Salim Al-Ashqar, che da dieci anni fa la preside di una scuola nei sobborghi di Amman, in Giordania. Quando – dopo lo scoppio della guerra in Siria – molte famiglie con bambini si sono rifugiate in questi territori, le scuole si sono riempite di alunni e… Leggi tutto »