Buone notizie formato supposta

Suppost-it

Anche la carta igienica diventa un emoji

Scritto da in Tecnologia

Il consorzio Unicode, l’unico garante per le faccine telematiche, ha approvato le nuove emoji che entreranno nelle tastiere degli smartphone nel prossimo anno. Centocinquantasette che si aggiungono alla libreria delle icone, portandole a 2823. Si aggiungono una faccina freddolosa, una accaldata e una che fa festa ma anche gli emoji rappresentativi delle facce umane includeranno finalmente anche chi ha i capelli rossi e ricci. Nello… Leggi tutto »

Pinocchio, l’edizione integrale tradotta in emoji

Scritto da in Curiosità

  Geppetto ha le sembianze di un papà con un grande cuore, il monello Pinocchio quelle del bambino che corre mentre per il burattino è stata adoperata l’icona del robot…  Ecco la traduzione in emoji de «La storia di un burattino» di Carlo Collodi che è stata appena pubblicata dalla casa editrice Apici Libri con tanto di glossario e testo a fronte per capirci qualcosa…. Leggi tutto »

La ragazza che lotta per un emoji

Scritto da in Tecnologia

Rayouf Alhumedhi ha quindici anni, vive a Berlino ma non nasconde la sua cultura. Di origine saudite, la giovane indossa il tradizionale hijab, il velo che copre capelli, orecchie e collo lasciando il volto ben in vista. Per Rayouf così come moltissime altre donne islamiche (anche residenti in Occidente) si tratta di una capo d’abbigliamento assolutamente normale che però non trova ancora un riscontro nella tastiera degli smartphone…. Leggi tutto »

La quarta di copertina? Si fa con gli emoji

Scritto da in Curiosità

Anche se al giorno d’oggi si parlare a migliaia di chilometri di distanza con qualità, la comunicazione 2.0 sembra ancora preferire gli «idiogrammi». Si tratta degli emoji, le faccine che riassumono i più concetti più disparati e sulla scelta delle quali dipende spesso il buon esito di una «conversazione» online. Secondo alcune statistiche, gli emoji – con il cuore rosso singolo in testa – sarebbero… Leggi tutto »

La pizza? Si ordina con l’emoji

Scritto da in Cucina

Ordinare una pizza con un emoji oggi si può: basta cambiare continente. In Australia, infatti, la catena di pizzerie Domino (presente anche in Italia) ha cominciato a prendere gli ordini sfruttando le decine di icone ormai disponibili su qualsiasi tastierino elettronico. Inizialmente il servizio – che da sempre fa leva sulla comodità dell’ordinazione via web – sfruttava la più basilare tecnologia Internet, ma ben presto… Leggi tutto »