Buone notizie formato supposta

Suppost-it

Un grattacielo come un baobab

Scritto da in Ambiente

Colonne ricoperte di prato e pareti verdi: altro che bosco verticale, il grattacielo che sogna di essere sostenibile non sorge a Milano ma in Camerun e precisamente nel cuore della capitale Yaoundè. Il Native Skyscraper – progettato dallo studio locale di architettura Hermann Kamte & Associates – è un’altissima torre a spirale che s’ispira al baobab. L’idea è dunque riprendere l’albero simbolo dell’Africa, ma anche… Leggi tutto »

Il primo aeroporto africano a energia solare

Scritto da in Ambiente

Funziona completamente ad energia solare, l’aeroporto di George in Sud Africa. Si tratta del secondo aeroporto nel mondo a fare affidamento sui pannelli solari, dopo quello di Cochin in India meridionale. Gestendo circa 700mila passeggeri al mondo, il nuovo tipo di alimentazione degli impianti dello scalo faranno risparmiare parecchio. L’aeroporto, a metà strada da Città del Capo e Port Elizabeth, si è dotato di circa duemila pannelli… Leggi tutto »

La geografia dell’altezza che misura il benessere

Scritto da in Internazionale

Una differenza di pochi centimetri che, però, sta cambiando il mondo. È quanto emerge da uno studio condotto dall’Imperial College di Londra, che ha appena reso disponibile un rapporto sulle caratteristiche della popolazione mondiale a partire dalla loro altezza. Sì, perché se l’altezza dipende in buona misura dalle caratteristiche generiche della nazioni, sembra che tanti altri fattori influenzano la crescita degli uomini all’insù. Anche il rapporto dell’istituto… Leggi tutto »

Al Guggenheim un castello di cous cous

Scritto da in Cucina

Noi italiani alle ricette-capolavoro ci siamo abituati per deformazione di nazionalità, eppure nessuno era mai arrivato a pensare di mettere una carbonara sotto teca. L’equivalente del gesto lo ha fatto invece l’artista algerino Kader Attia, che ha appena «esposto» un piatto di cous cous niente meno che al Guggenheim di New York. Il creativo ha trasformato le sale del celeberrimo museo in una cucina medio orientale, preprando su… Leggi tutto »

Sudafrica: i ragazzi che bruciano un Armani

Scritto da in Curiosità

Vanno in giro con il cartellino ancora attaccato ai pantaloni di Gucci, e ne vanno fieri. I ragazzi della poverissima tribù sudafricana degli Izikhothane sono diventati negli ultimi anni un vero e proprio problema per il Paese, ma anche un’attrazione per i turisti, a causa della loro «cultura» della ribellione – che stupisce molto noi occidentali. Infatti, i giovani Izikhothane spendono tutti i loro soldi… Leggi tutto »