Buone notizie formato supposta

Suppost-it

Il cibo del futuro

Scritto da in Cucina

Una volta si diceva «piatto ricco mi ci ficco», ma questa volta sarà una ricetta povera a salvarci. Lo dicono le organizzazioni internazionali che, monitorando lo sviluppo alimentare del pianeta, parlano di un mondo sovraffollato e incredibilmente affamato nell’arco di soli quarant’anni. Secondo queste stime, molto presto serviranno alternative alle nutrienti proteine animali e allora… ecco a voi la quinoa (cosa?). Sì, in effetti l’arbusto… Leggi tutto »

Miserable men, poveri uomini!

Scritto da in Curiosità

Uomini di tutto il mondo, ribellatevi! Potrebbe essere questo il motto della categoria maschile del duemila ovvero la drammatica era dei centri commerciali. Già, perché ogni uomo piange supermercati e negozi come una tragedia: e poco importa che si tratti di shopping “necessario” o compulsivo. Capita infatti di non riuscire – per esempio sotto Natale – a sfuggire alle compere di lei e di finire… Leggi tutto »

Un messaggio nell’oblò

Scritto da in Curiosità

Non le piace volare basso, ma lo si era capito già da un po’. Almeno da quando ha iniziato a volare come assistente sui voli di linea americani… Ma anche se già ad alta quota, nonostante la routine, la giovane e bionda hostess Taylor Tippett (foto) non ci pensa proprio ad abbassare le ali. E ogni giorno oltre a servire il caffé appiccica frasi amorevoli e… Leggi tutto »

Una strada data alla luce

Scritto da in Ambiente

Prima d’ora una pista luminosa ce l’avevano solo i piloti dei voli notturni, ma ora non più. Il designer olandese Daan Roosengaarde infatti si è inventato una strada che oltre ai chilometri macinerà watt. È successo a Nuenen (dove?) , una cittadina dei Paesi Bassi: qui di sera per 800 metri la pista ciclabile si accende di blu, verde e bianco lasciando a bocca aperta pedoni e… Leggi tutto »

Si sgonfia ma non si buca: ecco il pallone indistruttibile

Scritto da in Internazionale

Tirare un calcio alla povertà si può. L’ha dimostrato Tim Jahnigen, ingegnere statunitense che qualche anno fa ha inventato il «pallone indistruttibile». L’idea sembra un po’ balzana, ma in realtà è utilissima per i bambini delle zone del mondo povere o in guerra dove i palloni occidentali vanno fuori uso nel giro di 24 ore. La colpa è di vetri, sassi e pungiglioni che affollano… Leggi tutto »

Europa: l’ora di vuotare il sacco

Scritto da in Ambiente

Si usano solo per 20 minuti, ma poi vivono per secoli. E visto che i sacchetti di plastica usati nella sola Europa sono 198 a testa all’anno (cioè uno a famiglia) la questione si è trasformata in problema. Già, perché gran parte delle borse monouso finisce in prati, boschi o nel mare, col risultato di aumentare l’inquinamento e intrappolare tanti pesci e uccelli (per sapere… Leggi tutto »

Easter Eggs, ovvero le sorprese digitali

Scritto da in Tecnologia

Manca poco a Natale, eppure c’è chi continua a fabbricare uova di Pasqua. No, non si tratta di pasticceri fuori stagione, bensì di informatici giocherelloni che da tempo inseriscono messaggi nascosti (e inutili) dentro software e videogames. Quindi il cioccolato non c’entra, ma la sorpresa c’è davvero, tanto che quasi ogni programma ha il suo scherzoso Easter Egg. Provare per credere: in Word il miracolo… Leggi tutto »

Tenetevi il resto (anche al ristorante)

Scritto da in Cucina

Amanti del riciclo, uscite fuori: perché ormai anche mangiando al ristorante si possono ridurre all’osso gli sprechi. Lo dice nientemeno che la rigidissima Corte Costituzionale che lo scorso luglio si è espressa a favore del sacchetto degli avanzi in bar e locali. Esatto, la sentenza è chiara: è perfettamente lecito chiedere al cameriere insieme al conto anche la cosiddetta “doggy bag” con il rimanente di una… Leggi tutto »