Buone notizie formato supposta

Suppost-it

Hockey: la nazionale femminile cambia la Tanzania

Scritto da in Sociale

Si chiama Valentina Quaranta ma di anni ne ha solo trenta. La ragazza – nata a Bra, in Piemonte e sportiva da una vita – ha deciso di abbandonare la sua carriera atletica e accademica per volare in Tanzania, dove ha messo in piedi un progetto a dir poco eroico. Oltre a lavorare per una organizzazione non governativa, infatti, Valentina è diventata allenatrice della nazionale… Leggi tutto »

Università inglesi: l’ammissione non discrimina

Scritto da in Sociale

Anche le domande di ammissione all’università inglesi saranno in codice. A dichiararlo qualche giorno fa – in sincrono perfetto con il clima creato dall’uscita del nuovo film del più famoso agente segreto britannico – è stato il premier David Cameron che ha ufficializzato le iniziative del suo governo contro le disparità sociali. La prima misura riguarderà proprio i prestigiosi atenei britannici, l’accesso ai quali è… Leggi tutto »

Clooney nella piadineria dei senzatetto

Scritto da in Sociale

George Clooney in piadineria. Succede ad Edimburgo, dove la star di Hollywood ha accettato l’invito di Josh Littlejohn, fondatore di Social Bite Café, una catena di cinque ristoranti che assume i senzatetto scozzesi. Clooney, da sempre impegnato sul fronte dei diritti umani, ha incontrato i dipendenti di un punto vendita, i quali sono essi stessi poveri bisognosi di lavoro. Secondo la politica no profit dell’azienda ispirata… Leggi tutto »

I detenuti che sconfiggono Harvard

Scritto da in Sociale

Hanno ucciso degli avversari, ma solo con le armi della retorica: sono Carl Snyder, Dyjuan Tatro e Carlos Polanco, tre detenuti nel carcere americano di Eastern New York, i quali hanno sconfitto – in un torneo dialettico come ce ne sono tanti oltreoceano – la squadra dei professionisti della parola di Harvard. Infatti i tre carcerati con alle spalle condanne per reati violenti ma da… Leggi tutto »

All’università con LeBron James

Scritto da in Sociale

Pagherà la retta del college a 2300 bambini della città americana di Akron, da dove lui stesso proviene. A farlo sarà LeBron James, superstar del basket statunitense e fiore all’occhiello della squadra di Cleveland ma anche noto benefattore e filantropo. Infatti, proprio attraverso la fondazione che porta il suo nome, LeBron manderà all’università ragazzi che altrimenti – per le loro condizioni economiche familiari – non… Leggi tutto »

Il tatuaggio della cicatrice

Scritto da in Sociale

Disegna tatuaggi ma fa molto di più. L’artista brasiliana Flavia Carvalho – specializzata da anni nella realizzazione di veri e propri capolavori sulla pelle degli altri – ha deciso da qualche anno di proporre alle sue clienti tatuaggi appositi per coprire cicatrici e segni derivanti dalle violenze domestiche. Con fiori, facce e fantasie, l’artista promette di «cancellare», almeno col colore, brutti colpi subiti dalle donne:… Leggi tutto »

Missione Erasmus

Scritto da in Sociale

Tante mete e pochi posti: per andare in Erasmus almeno un semestre (i più fortunati possono stare a studiare all’estero fino a un anno) ogni ottobre negli atenei italiani è una corsa a bandi, scadenze e graduatorie. Ma in università cattolica a Milano da qualche anno c’è un altro «viaggio di studio», un po’ più di nicchia ma che inizia a fare proseliti. Il progetto… Leggi tutto »

Ghetto on air

Scritto da in Sociale

Al microfono di Radio Ghetto c’è sempre qualcuno di «diverso». Nigeriani, senegalesi e ivoriani sono tra gli speaker preferiti dall’insolita frequenza (97.0’’) che per un mese, ogni agosto, trasmette i racconti dei migranti africani impegnati nella raccolta di pomodori a Rignano Garganico, in provincia di Foggia. La piattaforma è una vera radio «da campo»: non a caso la redazione sta in una baracca vicino alla… Leggi tutto »