Più fontanelle per tutta l’Europa

Scritto da in Ambiente

Buone notizie in gocce arrivano da Bruxelles. La Commissione Europea ha infatti reso pubbliche le modifiche alla direttiva sull’acqua potabile che recepiscono almeno parzialmente le richieste avanzate dal movimento europeo Right2Water. Le firme raccolte da 1,8 milioni di cittadini dell’Unione a partire dal 2015 per iniziative del gruppo di organizzazioni per l’acqua pubblica ha smosso le istituzioni di Bruxelles. Anche se non è stato inserito nei trattati costitutivi dell’Ue il diritto umano all’acqua, gli stati membri saranno da oggi obbligati ad aumentare la presenza di fontanelle pubbliche per garantire l’accesso all’acqua ai soggetti svantaggiati ma anche per ridurre i rifiuti di plastica. Le analisi della Commissione hanno infatti svelato che spesso i cittadini – nonostante l’acqua potabile del loro Paese sia di qualità – non hanno la possibilità di usufruire delle fontanelle. Così le bottiglie di plastica aumentano concorrendo ad accrescere l’inquinamento ambientale.