Dal campo profughi alle grandi boutique

Scritto da in Sociale

Nel campo profughi di Jerash, in Giordania, c’è un laboratorio sartoriale ad alto livello dove lavorano trecento donne.  Si tratta del progetto sociale SEP inaugurato nel 2013 dall’italiana Roberta Ventura che ha deciso con questa idea di aiutare le donne del campo. A Jerash – fondato nel 1967 durante la guerra arabo-israeliana – infatti vivono 29mila palestinesi  in strutture fatiscenti e condizioni di povertà. Le donne impiegate nell’impresa sociale ricamano prodotti su richiesta, come scialli, borse, asciugamani e lenzuola: ogni due mesi i cartoni con le merci partono per le boutique di Parigi, Londra e Dubai dove vengono vendute. Si tratta di prodotti tradizionali così ben fatti che riviste patinate come Vogue ed Elle hanno segnalato l’abbigliamento realizzato nel campo sulle pagine di moda. Per le donne del campo, il laboratorio è un’attività importante: utile per aiutare la sussistenza della famiglia ma anche per permettere ai propri figli di frequentare la scuola.