Dalla spazzatura alla moda: l’altra vita del metano

Scritto da in Ambiente

Una maglietta cento per cento metano. Potrebbe essere il futuro secondo Molly Morse, giovane ingegnere laureata a Stanford e attualmente CEO della società biotecnologica Mango Materials che ha brevettato un sistema per trasformare il gas in plastica. In particolare, il metano viene usato per creare un filato di un polimero biodegradabile che anche se non ha i pregi dei tessuti naturali, ha un ottimo ruolo nella lotta ai cambiamenti climatici. Per creare il filato bio, la start up di San Francisco usa le emissioni di un impianto di trattamento dei rifiuti: il metano viene dato in pasto ad appositi batteri che ne sono ghiotti e che in cambio restituiscono un polimero artificiale che può essere filato in un tessuto utile per cucire capi d’abbigliamento, tappeti o imballaggi e che è persino biodegradabile.