L’etichetta intelligente controlla la qualità

Scritto da in Senza categoria

Alla Clarkson University di Potsdam si studiano delle etichette intelligenti capaci di capire da sole se il prodotto è andato male. L’idea di sviluppare una nuova tecnologia a questo scopo è nell’aria da quasi dieci anni, a partire dai primi test sugli antiossidanti di vino e tè, ma si è concretizzata in questi giorni con la realizzazione di una specie di sensore portatile su carta che individua eventuali deterioramenti e contaminazioni. La speciale etichetta a basso costo potrebbe tutelare il consumatore sia per i cibi sia per quanto riguarda cosmetici e creme, la cui scadenza viene difficilmente identificata da chi le utilizza. Per lanciare il segnale di una potenziale contaminazione l’etichetta si colorerà, mettendo bene in evidenza la data di scadenza.