Un navigatore sulla carrozzina per saltare gli ostacoli

Scritto da in Sociale

Un navigatore che fa saltare gli ostacoli: è questo lo strumento ideato dalla startup fiorentina Kinoa che ha l’ambizione di permettere alle persone con disabilità di evitare le barriere architettoniche delle città. La ricetta è composta da pochi ingredienti: un’applicazione per smartphone, un dispositivo IoT e un gruppo di utenti pronti a condividere dati. Il risultato è Kimap, la guida digitale che percorre le strade evitando gradini e terreni dissestati, prediligendo invece le rotte più accessibili. Per farlo il sistema si serva di un sensore di geolocalizzazione che – se applicato sulla carrozzina – consente di rilevare in tempo reale buche e lavori sui marciapiedi, ma anche sfrutta il lavoro degli utenti che usando l’applicazione aggiorneranno in automatico le mappe. Nel progetto degli ideatori anche amministrazioni comunali e scuole potranno attivarsi per aumentare la mole di dati disponibili: a luglio un gruppo di iscritti all’app, scaricabile gratuitamente online, si sono ritrovati per mappare le strade del centro storico di Firenze ma anche a Arezzo, Lucca, Siena, Milano, Genova, Napoli, Roma, Ferrara, Padova, Cagliari e Viterbo sono nate comunità di mappatori seriali che hanno rilevato già 570 barriere architettoniche in circa 640 chilometri di strada.