ll bacio di Rotterdam per la tolleranza

Scritto da in Cronaca

Manifesti per la tolleranza religiosa compaiono a Rotterdam, la prima città europea ad aver eletto nel 2009 un sindaco musulmano, nato in Marocco e ancora oggi in carica. Proprio per volontà di uno dei suoi assessori, quello all’integrazione Ronald Schneider, infatti, sono comparsi in cinquanta punti diversi della città enormi poster con raffigurato un bacio tra persone di religioni diverse per dire no ai matrimoni forzati.  Per esempio, una ragazza musulmana velata e un ragazzo ebreo con la kippah in testa si baciano sul ponte Erasmus che è il simbolo di Rotterdam. La campagna – che ha suscitato non poche polemiche fuori e dentro il consiglio comunale cittadino – è rivolta soprattutto agli stranieri, che sono quasi la metà della popolazione locale, e vorrebbe mostrare il volto laico e non confessionale della città. Ma anche in un paese come questo l’integrazione non sembra scontata.