Contesteco premia il riciclo creativo

Scritto da in Ambiente

Un immagine, un racconto, una fotografia; ma anche un cortometraggio o un’opera d’arte: tante e diverse sono le forme con cui partecipare a Contesteco, il concorso che premia chi meglio mette la propria creatività a servizio dell’ambiente. La proposta – valida fino al 15 luglio – è rivolta a chi ha più di 12 anni e ha voglia di affrontare tematiche come la difesa del mare, del territorio, dei rifiuti, dell’energia e della mobilità informando attraverso tutti i mezzi possibili. Ci si potrà dunque sbizzarrire sia a presentare queste problematiche sia a proporre soluzioni ecologiche introducendo concetti come smart city e sviluppo sostenibile. L’unica regola che bisognerà rispettare è quella di inserire nella propria opera, il giornale free press “Metro”, una testata normalmente considerata «usa e getta» dai pendolari e che invece in Contesteco dovrà per forza trovare una  nuova vita. Una volta presentata la candidatura, la palla passa alla giuria che sceglierà i vincitori entro il 28 luglio che dovranno però essere riconfermati dalla giuria popolare che si esprimerà tramite Facebook finché – il 13 dicembre – verrà pubblicata la classifica finale.