Il primo ospedale siriano che funziona col sole

Scritto da in Ambiente

Il primo ospedale funzionante ad energia solare è stato inaugurato in Siria proprio pochi giorni fa, dopo mesi di sperimentazione. Dopo sei anni di guerra civile, infatti, la maggior parte delle infrastrutture elettriche sono state bombardate, smantellate o distrutte e la situazione è particolarmente critica per le strutture sanitarie che possono contare solamente su generatori a diesel, il cui rifornimento però in queste zone non è affatto scontato. Ecco perché l’associazione di organizzazioni non governative Union of Medical Care and Relief Organizations (UOSSM) ha deciso di costruire il primo ospedale del Paese completamente alimentato ad energia solare, il cui nome e destinazione però non sono stati resi noti per motivi di sicurezza. Quattrocento ottanta pannelli vicino alla struttura danno energia sufficiente per mantenere per più di 24 ore l’intera struttura, sale operatorie e pronto soccorso compresi, anche in caso di assenza di carburante.  Il presidente di UOSSM Tarek Makdissi ha spiegato: «Gli ospedali che si autoalimentano per moltissime persone in questo Paese sono una questione di vita o di morte».