La lingua dei segni? La imparo col tutorial

Scritto da in Senza categoria

Un disegno di legge in studio in parlamento vorrebbe riconoscerla ufficialmente, ma nel frattempo c’è chi la lingua dei segni si sta già attrezzando ad impararla. Per venire in aiuto agli aspiranti traduttori della Lis – come viene abbreviato questo linguaggio in Italia – c’è l’associazione di promozione sociale Movidabilia che ha appena licenziato un piccolo vademecum sui «Sette modi per imparare e avvicinarsi alla lingua dei segni». Prima di qualsiasi altro trucchetto però,  innanzitutto bisogna sapere la “grammatica” e dunque regole e strutture che anche nel caso della Lis hanno una certa complessità. Poi si potrà passare a parlare con un “madrelingua” che, proprio come succede con l’inglese, è il metodo di apprendimento migliore. Per chi però vuole fare più pratica l’associazione suggerisce di iscriversi a un corso, scaricare un’app, guardare filmati accompagnati dai “sottotitoli” dell’interprete in lingua dei segni oppure ascoltare le canzoni del momento che – per chi non lo sapesse – vengono sistematicamente tradotte in Lis. Anche chi ha poco tempo e zero fondi però ci si può avvicinare alla lingua dei segni: basta seguire video tutorial che ormai su Youtube spopolano quasi quanto i corsi di makeup.