Vacanze da Mille e una notte in Iran

Scritto da in Internazionale

Fra poco pure la vacanza in Iran sarà mainstream. A dirlo sono i numeri svelati dalle autorità di Teheran che raccontano un settore turistico in ottima salute, che soltanto negli ultimi tre anni ha registrato la presenza di ben 20 milioni di visitatori dall’estero, per un giro d’affari di 32 miliardi di dollari. Dopo il riavvicinamento dei rapporti con l’Occidente e l’elezione di Hassan Rouhani – il cui mandato da presidente è stato riconfermato da pochi giorni alle urne – alcune città iraniane sono rapidamente diventate tra le mete più gettonate dagli stranieri. Le località in testa alla classifica sono la capitale Teheran, seguita da Isfahan che negli ultimi 40 anni, grazie ai suoi meravigliosi giardini pubblici, ha attirato 85mila turisti: un record. I più sensibili al fascino del Paese mediorientale sembrano essere nell’ordine francesi, tedeschi, italiani e spagnoli, tanto che per quest’anno per la prima volta alcuni reperti dell’antica Grecia vengono prestati dal Louvre al museo nazionale di Teheran. Il Paese però non si è ancora abituato a tutta questa ressa e, anzi, mancano persino le guide necessarie per scortare i turisti: in teoria sarebbero 7mila di cui però solo 300 sono abbastanza qualificate per competenze linguistiche.