Pneumatici: con CambioPulito la filiera è trasparente

Scritto da in Ambiente

Ogni anno in Italia vengono venduti 32 milioni di pneumatici il cui smaltimento dopo l’uso però non è sempre chiaro tanto che ad oggi circa 30mila tonnellate di gomme vengono immesse illegalmente nel mercato del ricambio, mentre pneumatici per l’equivalente del peso del carico di 100 treni ad alta velocità rischiano di essere dispersi nell’ambiente. Proprio per rendere più trasparente la filiera per la gestione degli pneumatici esausti, i consorzi Ecopneus, EcoTyre e Greentire – che coprono l’85 per cento del mercato nazionale di gomme – insieme a Legambiente e alcune associazioni di categoria, hanno dato il via alla piattaforma «CambioPulito». Si tratta di un sistema online per la segnalazione, riservata e anonima, di situazioni illegali o irregolari come la vendita in nero o l’evasione del contributo ambientale per il riciclo degli pneumatici fuori uso. Ogni segnalazione viene presa in carico da Legambiente che, dopo averne valutato l’attendibilità, può chiedere chiarimenti prima di procedere a denunciare il fatto alle forze dell’ordine, quando necessario. Il meccanismo introdotto da CambioPulito è infatti raccomandato anche dall’Autorità Nazionale Anticorruzione che vuole tutelare la creazione di un’economia onesta anche in questo settore.