Love Storage, l’archivio degli ex

Scritto da in Curiosità

Inscatolare per dimenticare e insieme per ricordare le storie d’amore finite. Parte da un concetto così semplice proprio perché universale che le «istruzioni» del progetto «Love Storage», nato dalla testa di due ragazzi di Siracusa e Roma, sono lunghe appena qualche riga. Il sito web, online dallo scorso San Valentino, vuole essere un posto informale dove le persone (anonimamente naturalmente) possono raccontare la loro relazione finita attraverso cinque oggetti che ne rappresentano l’essenza. Cd, scarpe da tennis, biglietti per un concerto: basta tirare fuori i ricordi dalla scatola entro cui li avevate nascosti lontano dalla vista, disporli su un piano e fotografarli dall’alto. Come didascalia bastano poche parole che raccontino come quegli oggetti sono diventati una specie di «reliquia» dell’ex. C’è chi mette sotto coperchio il quaderno di matematica e chi persino due mandarini, forse per ricordare il sapore esatto della storia e così, di scatola in scatola, «Love Storage» ha già accumulato una bella collezione di cimeli umani. Anche se «fotografare gli oggetti fa venire in mente tutta la relazione», l’archivio delle storie d’amore andate non vuole essere un posto per ricucire: i due creatori Lucia Moschella e Flavio Nuccitelli spiegano anzi che certi amori appartengono al passato e «stanno bene chiusi in quelle scatole».