Lezioni di cultura araba on the road

Scritto da in Sociale

Una mostra itinerante per gli States che si sta rivelando drammaticamente attuale con l’avvento dell’era Trump. Qualche mese fa, infatti, dieci giovani artisti americani di origini saudite e di fede musulmana sono partiti su un pulmino armati di tele e pennelli con l’obbiettivo di proporre esposizioni on the road per tutti gli Stati Uniti d’America. Le opere e le installazioni cambiavano continuamente e venivano aggiornate nel loro atelier ambulante: unica costante la riflessione sul Medio Oriente e sull’Islam che il collettivo di artisti ha voluto proporre agli abitanti locali di ogni tappa. Sfruttando immagini della cultura araba e attraverso l’accostamento a canoni estetici occidentali, i ragazzi hanno provato ad avvicinare il pubblico alle proprie tradizioni natie. In Texas, per esempio, il gruppo ha riprodotto una moschea con reti di metallo mentre a San Francisco (ultima tappa del viaggio) hanno preparato un’installazione video in cui scorrevano immagini dell’arte pop americana ma anche della calligrafia araba. In un’altra città i giovani hanno scritto sull’asfalto caratteri arabi destinati a scomparire sotto le ruote delle auto proprio come, spiegano gli artisti, dovrebbero fare i pregiudizi sugli islamici.