Singapore: la macchinetta che «arpiona» le donazioni

Scritto da in Sociale

Alle previsioni economiche cupe per l’anno appena cominciato, a Singapore un’organizzazione di volontariato per l’assistenza sociale ha risposto con una trovata ottimista. La Thye Hua Kwan ha presentato ieri un metodo innovativo per raccogliere donazioni sufficienti ad autofinanziare la propria attività: ovvero una macchina con un artiglio che pesca peluche. In un centro commerciale di Bishan il presidente della THK ha fatto testare ai visitatori la macchinetta: per farla funzionare basta un dollaro oppure un gettone acquistati ad hoc al costo di 2 dollari. Così, una moneta alla volta, l’organizzazione conta di raccogliere il denaro necessario a supportare le mense e cliniche gratuite che ha in gestione. Le dieci macchine acquistate a 10mila dollari grazie a una donazione, sarebbe la vera rivoluzione della beneficienza: «I metodi creativi aumentano aumentano la raccolta fondi e diffondono una maggiore consapevolezza sui programmi di aiuto in maniera non pesante».