«Aggiungi un posto a tavola» per un migrante

Scritto da in Sociale

Invitare uno sconosciuto al cenone della Vigilia. Oppure a Natale, o al pranzo di Santo Stefano: è la proposta che la Caritas di Monza fa a tutte le famiglie della zona  in occasione delle prossime feste. L’idea dell’ente caritativo si chiama «Aggiungi un posto a tavola» e consiste nell’invitare alla propria tavola addobbata un profugo, un richiedente asilo oppure un migrante. Secondo le intenzioni degli organizzatori, infatti, sedersi a mangiare con uno straniero è un gesto concreto che permette di toccare con mano il fenomeno globale delle migrazioni e magari anche di abbandonare qualche stereotipo. Per non lasciare la buona azione in balia del caso, però, la Caritas propone a tutti gli interessati due serate di preparazione, domani (martedì 13 dicembre, ore 21) e mercoledì 14 (ore 21) presso la sede della Fondazione Monza Insieme (via Medici 33) in cui verranno spiegate le modalità di adesione al progetto. Aggiungendo un posto a tavola, non solo si potranno conoscere tradizioni culinarie diverse ma anche affrontare con i diretti interessati dubbi e perplessità molto meglio di qualunque altra «serata informativa».