Pompei: in carrozzina tra gli scavi

Scritto da in Sociale

Gli scavi di Pompei aprono alle due ruote. Non per ospitare cicli e motorini ma per consentire l’accesso al sito archeologico anche ai visitatori con problemi motori. Il percorso senza barriere architettoniche aprirà domani 3 dicembre e permetterà a disabili ma anche ad anziani e bambini di visitare l’antica città romana. L’itinerario esclusivo di 3 chilometri – progettato e realizzato al costo di tre milioni di euro – attraversa i monumenti più importanti del sito archeologico con una pavimentazione di calce idraulica, senza cemento, adatta allo scorrere delle ruote ma anche non invasiva rispetto ai preziosi resti  pompeiani. Completamente servita dalla pista speciale sarà la via principale dell’Abbondanza, dalla quale sarà possibile l’accesso a circa dieci domus romane. Mentre inaugura quest’opera proprio nel giorno della Giornata internazionale per i diritti delle persone con disabilità, Pompei pensa già al prossimo passo: cartelli e indicazioni per non vedenti.