Abeti&Co: una festa «sempreverde»

Scritto da in Ambiente

Una fitta selva di iniziative si stanno preparando in tutta Italia per la festa dell’albero, l’unica celebrazione che mette al centro piante e arbusti. Il 20 e il 21 novembre le amministrazioni comunali e le scuole d’Italia sono invitate a mettere le radici nei parchi e nei cortili pubblici, piantando alberi che migliorino il verde urbano. Le proprietà benefiche degli alberi, infatti, non sono certo sconosciute e, oltre a migliorare l’estetica di certe zone urbanizzate, con le loro fronde proteggono l’uomo dall’inquinamento atmosferico e acustico, mitigando persino gli effetti dei cambiamenti climatici e il rischio di frane. Che gli alberi si meritassero una festa l’ha deciso Legambiente qualche anno fa che la utilizza come occasione per sensibilizzare la popolazione su alcune tematiche ambientali. L’edizione 2016 dell’evento dedicata dal consumo del suolo, parte dal presupposto che ogni anno in Europa mille chilometri quadrati di suolo vengono cementificati e ad oggi non esistono norme condivise a livello comunitario per difendere la terra. Alcune associazioni europee, tra cui proprio Legambiente, vorrebbero una tutela giuridica per il suolo e si stanno mobilitando in questo senso, a partire dalla giornata di festa per l’albero.