Anche il francobollo è bio

Scritto da in Curiosità

Altro che oggetto da collezione, il francobollo si adatta ai tempi e – ai tempi dei gruppi d’acquisto solidale e del chilometro zero – esce in versione bio. Almeno in Francia dove dal 3 novembre sarà disponibile una cartolina commemorativa in versione “verde“. Secondo quanto dichiarato dalle poste francesi, che proprio come in Italia sono l’ente preposto alla distribuzione e alla vendita, il francobollo bio celebrerà la Caisse des dépots, istituzione finanziaria pubblica, che quest’anno festeggia il bicentenario della sua fondazione. La vignetta del valore di 80 centesimi è già disponibile dallo scorso aprile (in 3000 copie) ma – vista l’alta richiesta – è stata necessaria una ristampa di ben 32mila unità. Il francobollo bio, autoadesivo ma stampato su un supporto termoplastico che impiega sostanze biologiche, ha richiesto un tempo più lungo per la produzione ma sarà disponibile fra pochi giorni al “Salon philatélique d’automne” dove lo troveranno collezionisti e curiosi.