Bici o auto? La differenza è di 4 kg

Scritto da in Salute

Ora è quasi scientifico: chi pedala è più in forma di quelli che si spostano in auto. A dirlo è un’istituzione come l’Imperial College di Londra che ha appena licenziato un primo stadio del rapporto a livello europeo sul peso dei cittadini dell’Unione in relazione ai loro comportamenti nell’uso dei trasporti. Allo stadio attuale, i ricercatori hanno analizzato i dati di un campione di 11mila persone di sette diverse metropoli e il risultato è che le persone che usano l’auto come mezzo di trasporto privilegiato sono in media quattro chili più pesanti rispetto a quelli che usano la bicicletta. Anche se gli studiosi mettono le mani avanti e dicono di dover raggiungere un numero maggiore di volontari (circa 14mila) per dare solidità alla teoria, le prime conclusioni sembrano essere interessanti. Sopratutto per il progetto PASTA che non c’entra con i maccheroni (anche se di peso e salute si parla…), bensì è un progetto già finanziato dall’Unione europea – e sostenuto dall’Organizzazione mondiale della Sanità – per promuovere l’attività fisica attraverso l’uso di trasporti sostenibili. Ancora sotto esame nei prossimi mesi dunque saranno Anversa, Barcellona, Londra, Orebro in Svezia, Roma, Vienna e Zurigo: un test che servirà – si spera – anche per ripensare le nostre città, come ha dichiarato all’Imperial College Adrian Davis, uno dei responsabili del progetto: «La nostra ricerca mostra che fattori come la progettazione urbana, come ci possiamo muovere in città, la circolazione di auto e moto, la possibilità di camminare potrebbero giocare un ruolo importante nel determinare il livello di attività fisica quotidiana delle persone. Chi è fisicamente inattivo rischia di sviluppare malattie croniche, se le persone possono integrare l’attività fisica nella loro vita quotidiana, è un bene per tutti».