I risultati di Euro 2016 secondo Mondrian

Scritto da in Curiosità

Altro che Rai o Gialappa’s: a fare la telecronaca degli Europei di calcio ci pensa Mondrian. L’artista olandese – scomparso nel 1944 e famoso per i suoi quadri geometrici colorati con tinte «elementari» – infatti è stato riesumato per l’evento calcistico più atteso dell’anno dal quotidiano svizzero Neue Zûrcher Zeitung: i giornalisti hanno presentato un algoritmo che prende le informazioni di una partita di calcio (gol, ammonizioni, numero di attacchi) e li traduce in un quadro in stile Mondrian. Per leggere l’immagine non rappresentativa serve una legenda, che però è fissa: il cerchio colorato di rosso, per esempio, equivale a gol in casa mentre quello bianco fuori casa. Il quadrato giallo sostituisce il cartellino usato per le ammonizioni, mentre le linee rappresentano visivamente gli attacchi avvenuti in campo e il triangolo blu le ammonizioni. In trenta minuti, quando ancora in campo si sta giocando il primo tempo, è consultabile l’esito provvisorio della partita per il resto della durata del match. Con Mondrian si possono controllare gli esiti delle partite, filtrandole per nazione, e tenere sempre la situazione sott’occhio.