Vivere senza spazzatura

Scritto da in Ambiente

Non scende a buttare la spazzatura da due anni Erin Rhoads, australiana di Melbourne che sta sperimentando uno stile di vita ecologico e senza plastica. L’idea creativa della designer nasce dalla scoperta che la plastica può avere sull’ambiente e sulla propria vita: grazie a un documentario tv su una coppia in Canada che ha passato un anno senza fare acquisti di nessun genere, dal 2013 anche Erin ha cambiato vita. In pochi mesi si è liberata del cestino della spazzatura e lo ha sostituito con un barattolo di vetro contenente i rifiuti inevitabili, come gli scontrini, le cannucce o le etichette dei vestiti. Per il resto ha applicato il comandamento degli ambientalisti convinti: ridurre, riciclare, riutilizzare. Anche se la sua scelta sembra piuttosto estrema, in realtà per non vivere una vita-spazzatura basta poco (come racconta la 31enne sul suo blog): prima di comprare un nuovo prodotto pensare se si può riutilizzare qualcosa di vecchio;  non bere acqua in bottiglia e acquistare solo cibi sfusi, evitando così gli inutili imballaggi. I vestiti si dovrebbero acquistare solo se di cotone e di lana, materiali naturali e facilmente reimpiegabili. Infine senza cosmetici e detergenti chimici Erin giura di avere pelle e capelli molto più morbidi di prima: sarà per questo o per lo stile di vita anti-pattume che ormai la rossa australiana nemmeno dagli uomini teme un rifiuto.