Dinovember: i dinosauri prendono vita

Scritto da in Infanzia

I dinosauri amano novembre. Almeno nella famiglia Tumas, da quando, nel 2012, Refe e Susan hanno deciso di far animare gli animali preistorici di plastica dei figli per la gioia loro e dei bambini. Il gioco si chiama Dinovember e funziona così: ogni notte i genitori mettono i dinosauri di plastica in pose antropomorfe (sul lavandino con lo spazzolino tra le zampe, oppure in cucina con schizzi di uova dappertutto…) proprio come se i pupazzetti si fossero risvegliati e avessero combinato l’ennesimo pasticcio. Così facendo ogni mattina i bambini si alzano curiosi di sapere quale sarà la sorpresa del giorno lasciata dai loro dinosauri. L’idea non è solo un divertimento, anche se Susan ammette di trovarsi più volte al giorno a sorridere pensando a cosa potrebbero fare di nuovo i dinosauri: nelle intenzioni della coppia infatti c’è anche la voglia di trovare un modo efficace per staccare i bambini dal mondo digitale e far loro riscoprire la bellezza del gioco creativo. Ma Dinovember non è rimasta una trovata domestica perché – grazie alle foto postate sui social dai Tumas – in soli tre anni il curioso gioco della famiglia americana è diventato un successo planetario. Ad oggi migliaia di genitori hanno seguito il loro esempio tanto che i due inventori hanno persino pubblicato un libro per raccogliere tutte le fotografie dei dinosauri pasticcioni che hanno restituito a molti il piacere di essere mamma o papà.