Fondiamo uno Stato?

Scritto da in Internazionale

Erano in vacanza in Croazia e per ingannare il tempo… hanno fondato uno Stato. È successo settimana scorsa a un gruppo di polacchi che – trovato un pezzo di terra di nessuno in quanto non rivendicato né dai croati né dagli sloveni – hanno proclamato la nascita di Enclava. Alle elezioni del neonato regno, largo circa 100 metri quadrati e amministrato da una monarchia costituzionale, hanno partecipato circa 800 persone, cioè coloro che hanno fatto richiesta di cittadinanza online. L’obbiettivo è creare una nazione avveniristica dai principi libertari che garantisca a tutti pari diritti. E ovviamente che non faccia pagare le tasse. Non stupisce dunque che alla lista si siano iscritti cittadini provenienti da tutto il mondo: peccato che i microstati (soprattutto nei Balcani!) non siano mai presi sul serio dalle nazioni vicine e collassino a tempo record. Per capirci, solo nell’ultimo mese ne era già nato uno sulle rive del Danubio: ma l’iniziativa del politico indipendentista ceco non era proprio piaciuta all’Europa unita.