30 mila dollari per l’iPad di Francesco

Scritto da in Chiesa

Con un tipo come Francesco il merchandising ufficiale del Vaticano – se ne faccia una ragione il buon gusto – è di nuovo un settore in crescita. Ma non solo medagliette e icone: questa volta il “marchio papale” ha impresso niente meno che un iPad. Infatti il tablet, usato per mesi dal pontefice in persona, era stato donato all’amico prete uruguaiano Gonzalo Aemilius, il quale ha pensato di metterlo all’asta per finanziare una scuola cattolica nella città di Paysandu. L’iniziativa ha avuto successo e dopo varie offerte, la scorsa settimana, un anonimo benefattore lo ha ottenuto per la cifra di 3o mila e 500 dollari. Ovviamente non si tratta di una bufala: il dorso del dispositivo riporta l’incisione delle inziali di Francesco ed è accompagnato persino da un certificato di autenticità firmato dal segretario del Papa. Con la somma raccolta inizieranno molto presto i lavori di risrutturazione del fortunato liceo intitolato – manco a dirlo – allo specialissimo donatore argentino.