In their shoes

Scritto da in Sociale

Che dalle scarpe di una persona si capiscono tante cose l’aveva già teorizzato Forrest Gump sulla celeberrima panchina dell’omonimo set, ma a recuperare (e mettere in pratica) l’assioma in questi giorni è stata la storica organizzazione non governativa “Medici senza frontiere”. La campagna si chiama #milionidipassi e consiste nel postare sul web le immagini di calzature che raccontano belle storie di migranti e volontari. Gli scatti raccolti diventeranno una vera e propria mostra dedicata a tutte le persone in fuga o solo in cammino. Nell’album di Msf, Roberta ha aggiunto i suoi sandali sgualciti, simbolo del suo impegno nella cura logistica del centro di accoglienza per migranti di Pozzallo; mentre il medico Miguel – emigrato da Lucca al Centrafrica –  giura che i suoi scarponcini sfasciati non parlano solo di lui…  Insomma, di ogni forma e di tutti i colori, le sneakers invitano a mettersi nei panni dei chi di strada ne ha fatta: o se non altro, come dicono gli inglesi, nelle loro scarpe.