La geometria dei colori

Scritto da in Fotografia

Trova oasi nel deserto… di Istanbul. Il giovane “beduino” che si avventura tra i palazzi grigi di certi quartieri turchi si chiama Yener Torun e la sua passione di fotografare gli edifici colorati che incontra dev’essere senz’altro una deformazione professionale. Architetto, trentadue anni, Yener condivide su Instagram lo stupore per gli esotismi che restano nella Istanbul moderna. Si tratta di facciate arcobaleno oppure geometriche che Yener scova in angoli poco conosciuti della metropoli: così vuol far conoscere posticini capaci di meravigliare tutti, anche chi – come lui – a Istanbul ci vive da anni. «Le mie oasi hanno effetti positivi su di me e su chi le vede: fanno pensare positivamente al futuro» dice Yener che dopo il primo periodo sperimentale ha deciso di includere nello scatto anche le persone. Il muro dipinto diventa uno sfondo a misura d’uomo, rivelatore di sentimenti più che semplice macchia di colore.