L’orologio umano

Scritto da in Curiosità

È puntuale come un orologio svizzero, ma il meccanismo è ben più fragile. Per sapere l’ora esatta a Berlino (ma anche in tutto il resto del mondo visto che il video della performance è ormai disponibile anche come screensever personalizzabile sul sito) basta guardare verso “Standard Time”, una sorta di Big Ben tedesco e umano. Precisamente si tratta di un orologio digitale costruito in tempo reale da 70 uomini che – di minuto in minuto, nell’agosto 2007 – hanno aggiornato il passare del tempo in strada. La squadra di attori, con elmetto, scale e martello, ha costruito e cambiato numeri in legno della dimensione di 4×12 metri per 24 ore: il risultato è un orologio volutamente impreciso, possibile solo con ben 1611 cambi nell’arco di una giornata. L’opera è frutto della fantasia dell’artista Mark Formanek che ha voluto rappresentare la fatica e il senso del dovere dell’uomo, sempre pronto a innalzare un monumento che – in questo gioco come nella vita – si rivela un fallimento allo scoccare del minuto successivo. Il video della performance, diventata un’opera d’arte, in questi anni ha girato musei e mostre ma nella nostra società concitata non ha ancora fatto il suo tempo.