Una buona parola nella culla

Scritto da in Infanzia

Salvare il mondo dalla povertà? Una questione da 30 milioni… di parole. Ne è convinto il sindaco di una cittadina del New England che ha lanciato la campagna Providence Talk per eliminare a suon di chiacchiere il divario tra le classi sociali del paese. Il progetto nasce da un vecchio studio psicologico degli anni Ottanta: mettendo a confronto il dialogo di 42 famiglie a diverso reddito con i propri bambini (con meno di 1 anno) già allora gli studiosi avevano scoperto che un bambino «ricco» in soli 3 anni sentiva 30 milioni di parole in più rispetto a uno povero. E questo gap sembrava proprio producesse difficoltà di apprendimento, anche fino al liceo. Così il primo cittadino di Providence nel 2012 ha rispolverato quella scoperta e ha  chiamato degli esperti per far parlare i genitori con i propri figli. Basta uno speciale miniregistratore che ascolta tutte le conversazioni in famiglia e permette agli assistenti di consigliare il lessico adatto ai parenti. Due anni fa Providence Talk si è aggiudicato 5 milioni di dollari in quanto migliore invenzione «pubblica» americana: un riconoscimento importante, non solo a parole.

Fonte: LaRepubblica